Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso.
Per ulteriori informazioni clicca qui.

DATA DI APERTURA ore 10:00 del 15/10/2019 DATA DI CHIUSURA ore 12:30 del 29/11/2019
 
Dote Sport 2019 è un’iniziativa pensata per aiutare i nuclei familiari in condizioni economiche meno favorevoli ad avvicinare i propri figli allo sport.

TIPOLOGIA
La Dote Sport è un contributo per sostenere i costi sostenuti per le attività sportive dei minori di età compresa fra 6 e 17 anni compiuti o da compiere entro il 31/12/2019.
 
CHI PUÒ PARTECIPARE
 Possono accedere alla Dote Sport 2019 le famiglie in cui almeno uno dei due genitori, o del tutore/genitore affidatario convivente, sia residente in modo continuativo da almeno 5 anni in Lombardia, alla data di scadenza dei termini di partecipazione al Bando (29/11/2019), con un valore ISEE 2019 non superiore a € 20.000,00 o non superiore a € 30.000,00, nel caso di nuclei familiari in cui è presente un minore diversamente abile. Per ottenere la Dote Sport è necessario essere in possesso di preiscrizione o iscrizione del minore a corsi o attività sportive svolte sul territorio lombardo nel periodo compreso tra settembre 2019-giugno 2020 che: a) prevedano il pagamento di quote di iscrizione e/o di frequenza; b) abbiano una durata continuativa di almeno sei mesi; c) siano tenuti da associazioni o società sportive dilettantistiche: • iscritte al Registro CONI e/o affiliate a Federazioni Sportive Nazionali (FSN); • iscritte al Registro CONI e/o affiliazione a Discipline Sportive Associate (DSA) ed Enti di Promozione Sportiva (EPS); • iscritte al Registro CIP (registro CONI sezione parallela CIP) e/o affiliate a Federazioni Sportive Paralimpiche (FSP), Federazioni Sportive Nazionali Paralimpiche (FSNP), Discipline Sportive Associate Paralimpiche (DSAP) ed Enti di Promozione Sportiva Paralimpica (EPSP); d) siano tenuti da soggetti gestori di impianti società in house (a totale partecipazione pubblica) di enti locali lombardi. Per lo stesso minore può essere presentata una sola domanda di Dote e ad ogni nucleo familiare può essere assegnata una sola Dote, salvo nei casi di nuclei familiari con più di 3 minori, cui sono assegnabili un numero massimo di 2 doti. Nessuna limitazione al numero di doti è prevista in caso di nuclei familiari con un figlio minore diversamente abile.
 
RISORSE DISPONIBILI
Le risorse disponibili per il finanziamento della Dote Sport ammontano a 2 milioni di euro e sono ripartite per ambiti territoriali corrispondenti alle province lombarde, alla Città Metropolitana e, in funzione della sua specificità, al Comune di Milano in base al numero di minori residenti nelle fasce di età 6/17 anni. Nell’ambito della dotazione finanziaria totale dell’iniziativa è prevista una quota del 10 (dieci) per cento alle famiglie aventi minori diversamente abili
La Dote Sport è un contributo a fondo perduto, del valore massimo di 200 euro e minimo di 50 euro, riconosciuto a rimborso delle spese sostenute per l’attività sportiva dei minori. La Dote Sport è rimborsata da Regione Lombardia solo se concluso il corso sportivo, o se sono trascorsi almeno 6 mesi dal suo inizio, previa presentazione da parte del genitore richiedente di apposita domanda di rimborso corredata da copia della ricevuta di pagamento del corso e dell’attestazione di frequenza da parte dell’ASD/SSD/Società sportiva o autocertificazione di frequenza resa dal genitore richiedente.
 
COME PARTECIPARE
La domanda di dote deve essere presentata, previa registrazione nell’applicativo BANDI ON LINE, da uno dei genitori del minore o dal tutore/genitore affidatario convivente con il minore, esclusivamente attraverso l’applicativo informatico BANDI ON LINE. Alla domanda di dote, con informazioni, rese a titolo di dichiarazioni sostitutive ai sensi dell’art. 47 del DPR 445/2000, non è necessario allegare nulla.
 
 PROCEDURA DI SELEZIONE
 Alla chiusura del bando, entro il 14/02/2020, sarà approvata la graduatoria delle domande ammesse, non ammesse e ammesse ma non finanziabili. Le domande saranno poste in ordine di valore ISEE crescente e soddisfatte fino alla concorrenza delle risorse disponibili per ciascun territorio provinciale, salvaguardando in tutti gli elenchi provinciali la riserva di dotazione, pari al 10% della dotazione a favore delle domande per minori diversamente abili. Nell’ambito della riserva prevista per le famiglie con minori diversamente abili, l’assegnazione della dote avverrà prima per ciascun minore diversamente abile e successivamente per gli altri minori presenti nel nucleo familiare, dando sempre la priorità all’ISEE più basso. Eventuali ulteriori domande non soddisfatte con la riserva entreranno nella graduatoria generale.
 
Informazioni:
Monia Todeschini  Uff: 0267482231  Cell: 3460144777
Francesca Ginelli Uff: 0267482765   Cell: 3346655474