Stampa

Linee programmatiche approvate dal consiglio comunale in data 30/06/2014

Le linee programmatiche che presentiamo oggi al consiglio comunale ricalcano ovviamente quello che è stato il programma elettorale della lista insieme per San Giorgio Bigarello. Lista che ho l'onore di rappresentare e che ha conseguito il maggior numero di preferenze.
Il programma che abbiamo proposto è stato frutto di una elaborazione collegiale, pubblica, che ha visto la partecipazione di numerosi cittadini. Non è un libro dei sogni, tiene conto di situazioni reali, di problematiche sempre impellenti, propone idee e soluzioni fattibili.
Tra le difficoltà maggiori con cui dovremmo fare i conti ci sono i vincoli normativi che ormai da anni attanagliano i comuni, mi riferisco in particolar modo al patto di stabilità interno. Abbiamo più volte chiesto tramite l'Anci, la nostra associazione nazionale, una modifica, almeno un allentamento del patto, al governo. Sinora dobbiamo prendere atto che in questa direzione non è stato fatto molto, salvo qualche atto sporadico.
Quello che ci sentiamo di confermare anche questa sera, all'atto dell'approvazione delle linee programmatiche, è che affronteremo il nostro mandato con rigore intellettuale, onestà, entusiasmo, competenza, attenti soprattutto ai bisogni dei nostri cittadini.

Gestione del territorio

Ogni cittadino si riconosce nel luogo in cui vive. Le politiche di gestione del territorio costituiscono una leva importantissima per definire le strategie di uno sviluppo urbanistico armonico e tale da garantire sempre più una migliore qualità della vita.

Principi ispiratori

Gli interventi sul territorio prevederanno:

Ambiente e sviluppo sostenibile

La raccolta differenziata è uno dei punti di forza del nostro Comune, che grazie all’aiuto e all’impegno dei cittadini, è diventato un fiore all’occhiello anche a livello nazionale. Importante sarà coinvolgere le nuove generazioni in questo progetto e rendere tutto il processo sempre più intuitivo e snello.

Principi ispiratori

Riteniamo fondamentale pertanto:

Politiche sociali

Tra i compiti principali di un Comune c’è quello di prestare servizi ai propri cittadini, cercando di migliorare quelli già esistenti e, se possibile, creandone di nuovi. I servizi rivolti alle persone, soprattutto quelle in difficoltà, rappresentano da sempre una priorità delle Amministrazioni di centrosinistra che si sono succedute negli anni e continueranno ad esserlo anche per la futura.

Principi ispiratori

Scelte che verranno attuate:

Associazionismo

Le Associazioni e i Centri Comunali presenti sul nostro territorio sono una risorsa insostituibile, sempre capaci di interpretare i bisogni dei cittadini e di interagire con l’Amministrazione Comunale nella definizione e realizzazione delle politiche sociali, di sviluppo delle culture e attività sportive, di tutela dell’ambiente e di valorizzazione del territorio

Principi ispiratori

Interventi previsti:

Cultura

L’arte e la cultura rimandano ad un concetto di bellezza che serve a fornire all’uomo strumenti migliori per la convivenza sociale e civile. La cultura è un motore per la coscienza collettiva, consolida il senso di appartenenza e la coesione, è uno strumento di crescita individuale e un mezzo di integrazione tra culture diverse.

Principi ispiratori:

Azioni che saranno attivate:

Scuola

La scuola è la prima istituzione che può contribuire alla crescita culturale di una comunità. Nella scuola si insegna la cultura democratica della convivenza, dell'accoglienza e del rispetto delle persone e delle cose. Formare i bambini di oggi, significa preparare i cittadini di domani.

Principi ispiratori

Azioni che saranno attivate:

Giovani e Sport

I giovani devono fare da collegamento con l’aiuto del Comune tra realtà diverse, ma ugualmente importanti: associazioni sportive, scuola, centro culturale e Parrocchia. Se questo avviene avremo degli adulti consapevoli e rispettosi della realtà in cui vivono.

Principi ispiratori

Azioni che saranno attivate

Sicurezza

La sicurezza è per definizione la conoscenza che l’evoluzione di un sistema non produrrà stati indesiderati. E’ un diritto del cittadino che deve essere garantito dalle istituzioni preposte a tale scopo. L'impegno della Amministrazione Comunale è dar vita a politiche per prevenire e contrastare fenomeni indesiderati.

Principi ispiratori

Proseguire nella gestione e nella tutela del benessere dei cittadini attraverso l'attuazione di tutte quelle iniziative di prevenzione sociale che contribuiscono a favorire la convivenza civile.

Azoni che saranno attivate:

Informazioni e partecipazione

Un cittadino informato di ciò che avviene nel suo territorio è un individuo consapevole dell’ambiente in cui vive, delle sue iniziative e delle sue necessità. Sviluppare un metodo di informazioni di facile fruizione per tutti e completo è necessario perché la cittadinanza partecipi alle attività proposte dal Comune rendendolo un’entità viva e non solo un ente formale. Questo fa in modo che il luogo in cui si vive non sia solo limitato all’interno delle proprie case, ma spazi anche nell’ambiente che ci circonda, favorendo la socializzazione e la comunicazioni tra i cittadini e tra questi e il Comune.

Principi ispiratori:

Ridefinire una regia coordinata di comunicazione del Comune con la cittadinanza al fine di massimizzare i risultati e aperta a nuovi canali senza tralasciare i tradizionali.

Interventi previsti:

Il Sindaco
(Morselli Beniamino)